martedì 23 aprile 2013

ALTRA GITA FUORI PORTA PER LA GIANDONA BANCHETTARA!!!



(la maggior parte della squadra è a Padova)
Passato un mese dalla maratona di Roma eccomi qui a riprovarci!
Non avevo in mente chissà quali obiettivi! L’unico mio punto fermo era passare bene alla mezza maratona per far capire alla mia testa dura che non avevo perso la velocità dopo la distanza regina!
( e diciamo nn solo alla mia testa ma anche al  parere del press che nella pagellona 2012 ha citato le seguenti parole:




"Purtroppo si è messa in testa di allungare la distanza e provare a Roma i 42,2k!
Pur non condividendo la sua ottimistica visione futura le auguro di arrivare ma soprattutto di non bruciarsi provandoci troppo presto.
Speriamo dopo l'esperienza non perda in velocità....."

Il trauma di queste trasferte è la sveglia presto! 5.30!!
Come al solito piove ma a me il tempo cosi va più che bene visto che soffro parecchio il caldo!!
Ogni gara ha una suo aneddoto  e quello della Sarnico è che il coach a mezz’ora della partenza della gara si accorge di non avere le scarpe da Running!!
Quanto rider!!

Come sempre, Corrado da Vero Runner non si abbatte e che fa: decide di partire in scioltezza con le sue Geox a no scusate rettifico Clarks!


                                                                   
Modello molto stiloso color Panna! Con una buona soletta ammortizzata da far invidia a tutti i top Runner!!

Partenza 9.30! un minuto di silenzio per Boston.
2.338 Runners  partono a conquistare Lovere!
I primi 4 km li tengo bene una media di 5.27
Passo i 5 km in 27 minuti.
Poi c’ è un calo di velocità la media è 5.40 e passo i 10 km in 56 minuti.
Ma a un certo punto sento dei forti dolori allo stomaco aiutoooo vuoi che io muoraaaaaaa!!!
E li inizia il calvario!! Primo stop al km 11!
Al 16 km mi rifermo dal dolore ma non voglio mollare e riparto!!
Ovviamente quando stai male tutto risulta più difficile e infatti mi si presenta la salita Zu’!
Maremma maiala che fatica! le gambe non volevano girare, perdo di velocità!
Ma per fortuna Corrado mi aiuta psicologicamente dicendomi “ dai passetti piccoli che tanto poi c’è la discesa”
E al  18 km arriva la meritata discesa che ci porta a Riva di Solto!
Li ecco si proprio li mi rendo conto della bellezza del lago mi da proprio una sensazione di pace!
Passo al rilevamento chip dei 19 km in 1.49
Ma zac altro dolore allo stomaco e altro stop al 20 km!!!
No no non devo mollare devo portare pazienza fino alla mezza  e cosi stringo i denti e riparto!!!
Arrivo al cartello dei 21 km che miraggio ragazzi!!!Sto per controllare il crono ma Corrado mi dice di
attendere altri 100 metri per il regolare passaggio della mezza….( lo avrei steso sul posto con un gancio ma
era già sufficientemente provato dalle Clarks ), arrivo alla curva indicata, finalmente controllo il Garmin e il
mio passaggio è 2.00.38!
Evvai mantenuto il mio personale!!!
Ci scappa un urletto di gioia!
Riprendo la mia avventura con il vento contro che oltre a non farmi andare avanti peggiora i miei dolori di stomaco!
E al 24 km altra fermata!! Ma che cavolo succede mi dico! Bah!
Per fortuna sono ancora lucida e riesco a scherzare con la gente che fa il tifo e a dare il 5 ad alcuni bambini!
Ed Eccolo l’ultimo km, l’ultimo sforzo!
E che cazzo ultimo km in salita no eh! Proprio l’ultimo noooooo!!
E vabbè affrontiamo anche questo!
Gli ultimi 300 mt sono tutti miei! Il calore del pubblico è un emozione impagabile! Da pelle d’oca!
Tutta la fatica e il dolore vengono ripagati dai quei 300 mt!
E finalmente chiudo la mia Sarnico Lovere in  2 ore e 26  e 25 secondi di pura  VITA!
Son soddisfatta!
Anche questa volta il muro delle 2 ore nn è stato battuto ma è li li che si sta sgretolando!
Altra spinta e ci siamo quasi!
In giandonix  we trust!!